SPETTACOLI IN SCENA FINO A DOMENICA 12 MAGGIO

pagina in aggiornamento

PICCOLO TEATRO – TEATRO STREHLER – Largo Greppi, 20122 Milano – Tel. 02 4241.1889 –  http://www.piccoloteatro.org

THE REPETITION. HISTOIRE(S) DU THÉÂTRE (I)
ideato e diretto da Milo Rau

In una notte di aprile 2012, un uomo di nome Ihsane Jarfi parla per qualche tempo con un gruppo di ragazzi in una Polo grigia, all’angolo di una via di Liegi, davanti a un bar gay. Due settimane più tardi, il suo cadavere è rinvenuto al limitare di un bosco. È stato torturato per ore e assassinato con inaudita violenza. Milo Rau ha tratto spunto da quella vicenda per ricostruirla in teatro con attori professionisti e non.

Età consigliata: a partire dai 16 anni

8, 9 e 10 maggio

Orari: mar., gio., sab.: 19.30 – mer., ven.: 20.30 – dom. 16

PICCOLO TEATRO – TEATRO GRASSI – Via Rovello 2, 20121 Milano – Tel. 02 4241.1889 –  http://www.piccoloteatro.org

IL COSTRUTTORE SOLNESS
da Henrik Ibsen – uno spettacolo di Alessandro Serra

Capolavoro della maturità di Ibsen, è la storia di un uomo, che vorrebbe fermare l’inesorabile scorrere degli anni e avere una nuova occasione di felicità, ma resta vittima della propria ambizione e del senso di colpa.
Fino al 12 maggio
Orari: mar., gio., sab.: 19.30 – mer., ven.: 20.30 – dom. 16 – Info 02 4241.1889

PICCOLO TEATRO – STUDIO MELATO – Via Rivoli 6, 20121 Milano – Tel. 02 4241.1889 –  http://www.piccoloteatro.org.

MITIPRETESE- ROMA ORE 11
di Elio Petri – Regia di Mitipretese (Mandracchia, Reale, Toffolatti, Torres)

Duecento giovani donne si presentato al colloquio per un unico posto di lavoro che, già dall’annuncio, si intuisce mal pagato. Sotto il loro peso, la scalinata dove si sono ammassate cede e settantasette ragazze sono ferite in modo più o meno grave. Una di loro muore.
Sembra una delle tante storie contemporanee di “incidente sul lavoro”, quella raccontata in Roma ore 11, spettacolo messo in scena da Manuela Mandracchia, Alvia Reale, Sandra Toffolatti, Mariángeles Torres nel 2006 e primo appuntamento di questa mini-rassegna dedicata a Mitipretese.

Dal 2 al 5 maggio

Orari: mar., gio., sab.: 19.30 – mer., ven.: 20.30 – dom. 16 – Info 02 4241.1889

PICCOLO TEATRO – TEATRO GRASSI – Via Rovello 2, 20121 Milano – Tel. 02 4241.1889 –  http://www.piccoloteatro.org

PROSSIMAMENTE
ARLECCHINO SERVITORE DI DUE PADRONI

Di Carlo Goldoni – Regia di Giorgio Strehler

Dal 23 maggio al 9 giugno

Info 02 4241.1889

TEATRO FRANCO PARENTI – SALA GRANDE – Via Pier Lombardo 14 – 20135 Milano – Tel. 0259995206 – www.teatrofrancoparenti.it

IL PIACERE DELL’ONESTÀ
Di Luigi Pirandello – Regia di Liliana Cavani

Una famiglia borghese che, pur di mantenere intatta una parvenza d’onore, simula un matrimonio finto per coprire lo scandalo di una donna (Agata) messa incinta da un uomo già sposato e con un’altra famiglia. Angelo Baldovino, un uomo apparentemente ordinario e privo di doti, su compenso si assumerà l’onere di salvare la rispettabilità d’una casata macchiata dal peccato ma si mostrerà meno insignificante e neutro di quanto si supponeva. Disposto ad accettare la finzione di sposare Agata e riconoscere il nascituro dandogli il suo nome, Baldovino è tuttavia deciso a recitare la sua parte di uomo irreprensibile e onesto fino in fondo, ma apparire onesto, in un mondo che non rende affatto facile esserlo, genera inevitabilmente una serie di complicazioni

Dal 2 al 12 maggio
Orari: mar. e ven. 20:00 –  mer. 19.45 – gio. 21.00 – sa. 20.30 – dom. 16.15

TEATRO FRANCO PARENTI – SALA TRE – Via Pier Lombardo 14 – 20135 Milano – Tel. 0259995206 – www.teatrofrancoparenti.it

PER STRADA
di Francesco Brandi – regia Raphael Tobia Voge

In una sera d’inverno sotto una fitta nevicata, intro perfetto ad un racconto scenico di malinconica grazia, due ragazzi infreddoliti si incontrano casualmente per strada. Paul, cresciuto e viziato nella bambagia, sta per sposare una donna che non ama per volere della famiglia. Jack, povero e abbandonato da tutti, è deciso a farla finita. I due iniziano a fare amicizia e scoprono la possibilità di unire le proprie esistenze infelici alla ricerca di una consolazione e di un cambiamento esistenziale.

Dal 2 al 12 maggio

Orari: mar. 19:30; mer. 20.15; gio. 20.30; ven. 21.00; sab. 20.00; dom. 16.45 

TEATRO FRANCO PARENTI – SALA A COME A – Via Pier – Lombardo 14 Tel. 025999506 – www.teatrofrancoparenti.it

SALA CHIUSA

Orari:  Mar. e Ven. 20.30 – Mer. 19.15; Gio. 20 – Sab. 21 – Dom. 15,45

TEATRO FRANCO PARENTI – SALA CAFÉ ROUGE  – Via Pier  Lombardo 14 Tel. 025999506 – www.teatrofrancoparenti.it
IL CAPOLAVORO SCONOSCIUTO
Di  Honoré de Balzac – regia Sofia Pelczer
La pratica e l’osservazione per un pittore sono tutto, e se la ragione e la poesia litigano con i pennelli si finisce a dubitare, com’è successo al nostro brav’uomo, che è contemporaneamente pazzo e pittore. Non dovete imitarlo! Lavorate! I pittori devono ragionare solo quando hanno i pennelli in mano. Honoré de Balzac

Info orari allo 025999506

TEATRO ELFO PUCCINI – Corso Buenos Aires 33 – 20124 Milano – Tel. 02.0066-0606- www.elfo.org

SALA SHAKESPEARE

immagine scheda

I RAGAZZI CHE SI AMANO
da Jacques Prévert – uno spettacolo di e con Gabriele Lavia

I ragazzi che si amano, il recital da Jacques Prévert di Gabriele Lavia, racconta un amore salvifico che dà l’unico senso possibile alla vita, un amore a cui aggrapparsi come naufraghi nel mare delle amarezze e ingiustizie dell’esistenza, un amore totalizzante che rigenera e crea un mondo in cui non c’è spazio per altri, in cui non esiste più niente se non i due giovani amanti. Ciascuno di noi può ritrovare echi e immagini della propria adolescenza.

Dal 7 al 12 maggio

Per orari info Tel. 02.0066-0606- www.elfo.org
TEATRO ELFO PUCCINI – Corso Buenos Aires 33 – 20124 Milano – Tel. 02.0066-0606- www.elfo.org
SALA FASSBINDER
immagine scheda
SETTIMO CIELO
di Caryl Churchill – regia di Giorgina Pi
Capolavoro del 1979 di una delle più importanti penne del teatro mondiale, Caryl Churchill, portato in scena da Giorgina Pi, Settimo cielo è una commedia che dall’Africa coloniale si sposta nella Londra swinging della rivoluzione sessuale. Un viaggio tra le politiche del sesso vissuto da un gruppo familiare, prima catapultato nell’Africa coloniale di fine Ottocento, poi nella Londra swinging della rivoluzione sessuale in piena ribellione punk anni Settanta (in una traversata temporale di solo 25 anni). Mai rappresentata prima in Italia, la commedia conserva il sapore di certe ambientazioni di Derek Jarman: l’impeto del movimento delle donne e degli omosessuali di quegli anni in Inghilterra, con Margaret Tatcher che proprio nel 1979 diventa Primo Ministro.
Dal 7 al 12 maggio

Orari: mar-sab 19:30 / dom 15:30

TEATRO ELFO PUCCINI – Corso Buenos Aires 33 – 20124 Milano – Tel. 02.0066-0606- www.elfo.org
SALA BAUSCH

immagine scheda

TUTTO QUELLO CHE VOLEVO – Storia di una sentenza
di e con Cinzia Spanò – regia Roberto Recchia

Fece molto scalpore, qualche anno fa, la storia di due ragazzine di 14 e 15 anni, studentesse frequentanti uno dei licei migliori della capitale, che si prostituivano dopo la scuola in un appartamento di viale Parioli. Il caso ebbe una fortissima eco mediatica anche per via dei clienti che frequentavano le due ragazze; tutti appartenenti alla cosiddetta “Roma-bene”, professionisti affermati e benestanti, di livello culturale medio-alto, insospettabili padri di famiglia. La vasta indagine che è seguita alla scoperta della vicenda ha visto coinvolte e processate un altissimo numero di persone tra clienti e sfruttatori.

Dal 2 al 19 maggio

Orari: mar-sab 19,30 / dom 15,30

TEATRO ELFO PUCCINI – Corso Buenos Aires 33 – 20124 Milano – Tel. 02.0066-0606- www.elfo.org

immagine scheda

REGALA L’ARTE, SOSTIENI IL TEATRO
bozzetto di Ferdinando Bruni

TEATRO DELLA COOPERATIVA – Via Privata Hermada 8, 20162 Milano – Tel. 02.6420.761 info@teatrodellacooperativa.it

qui

QUI CITTÀ DI M.
Di Piero Colaprico – Regia di Serena Sinigaglia

La Città di M. è una mamma dura, che talvolta ti sorride e allora tu dici: «quant’è bella». Ma poi si gira e torna cupa e fredda.

Un monologo per sette personaggi scritto ad hoc su Arianna Scommegna da Piero Colaprico. Qui città di M. siamo noi, le nostre paure, il grigio dell’asfalto, i fantasmi di chi non c’è più, la paura del diverso, del traffico, della bomba, dello smog; ma soprattutto quelli che ogni giorno si domandano che cosa ci stanno a fare in questo schifo di città di M. e poi… Ci restano, incollati, imperterriti anzi agguerriti, alla ricerca di un sogno che forse li potrebbe salvare o forse, invece, uccidere… (Serena Sinigaglia)

Dall’11 al 19 maggio

Per orari tel.  02.6420.761

TEATRO OUT OFF – Via Mac Mahon 16, 20155 Milano – Tel. 02.3453.2140  www.teatrooutoff.it

IL SOGNO DI UN UOMO RIDICOLO
di Fëdor Dostoevskij – traduzione e drammaturgia di Fausto Malcovati e Mario Sala – regia Lorenzo Loris

Dostoevskij concepisce Il sogno di un uomo ridicolo come un racconto fantastico, scritto intorno al 1876 e inizialmente inserito nel Diario di uno scrittore. Un uomo ripercorre la sua vita e le ragioni per cui si è sempre sentito estraneo alla società. Ogni interesse, ogni impulso vitale sembra in lui ormai drammaticamente destinato a esaurirsi nel nulla, quando ecco la svolta salvifica presentarglisi in forma di sogno, suggerendo un’improvvisa quanto inaspettata opportunità di riscatto. Il racconto decolla così assieme al suo protagonista, si sposta di piano e approda in altri mondi: le anguste pareti di una povera stanza in affitto esplodono letteralmente nello spazio, e una rivelazione di trascinante potenza si offre disinteressata agli occhi dell’uomo con la forza di una resurrezione per il suo corpo segnato dal dolore e dalla sconfitta.

Fino al 2 giugno

Orari: mar., mer. e ven. ore 20.45,   gio. e sab. ore 19.30, dom. 16.00

TEATRO LIBERO – Via Savona 10, 2 0144 Milano – Tel. 02.3823.126 – www.teatrolibero.it

romeo-e-giulietta.jpg

ROMEO E GIULIETTA
da William Shakespeare – adattamento e regia Manuel Renga

A Verona, la violenza regna sovrana. Due famiglie covano un’antica rabbia. In un mondo in cui prevalgono l’avidità, la ricchezza e le amarezze, due ragazzi sconcertati vogliono scegliere l’amore. Due famiglie. Due ragazzi. Un amore. Un destino. Uno spettacolo musicale che racconta la poesia del testo shakespeariano attraverso un adattamento per cinque attori con musiche e canzoni originali.

dal 9 al 12 maggio e dal 16 al 19 maggio 2019

 

Orari: Mar –  Sab. Ore 21.00; Dom.  Ore 18.00

TEATRO MENOTTI – Via Ciro Menotti 11, 20129 Milano – Tel. 02.3659.2538  www.teatromenotti.org

RIPOSO

Orari: Mar., Sab. 19.30 – Mer., Gio., Ven.: 20.30 – Dom. 16,30

TEATRO FILODRAMMATICI - Via Filodrammatici 1, 20121 Milano - Tel. 02.3672.7550  www.teatrofilodrammatici.eu

APPICCICATI - UN MUSICAL DIVERSO

di Ferran GonzálezAlícia SerratJoan Miquel Pérez - regia di Bruno Fornasari

Un uomo e una donna si conoscono in una discoteca e fanno subito sesso nel bagno. Ma la situazione si complica quando i due scoprono di non riuscire a staccarsi: sono rimasti letteralmente appiccicati e si vedono costretti a stare in coda al pronto soccorso aspettando il medico in compagnia di un’infermiera che non ha nessuna intenzione d’essere d’aiuto. I due appiccicati saranno obbligati a conoscersi un po’ meglio durante una comicissima attesa a suon di musica, arrivando forse ad innamorarsi. Lo spettacolo è una satira su amore e sesso ai tempi di Tinder, un esperimento narrativo diverso che gioca col genere musical all’interno di una stagione di prosa.

 

Orari: mar., gio. e sab. 21.00 - mer. e ven. 19.30 - dom. 16.00

TEATRO MANZONI – Via Manzoni 42 – 20121 Milano – Tel. 02.763.6901 – www.teatromanzoni.it

COLPO DI SCENA
Scritto e diretto da Carlo Buccirosso

La nuova invenzione di Carlo Buccirosso, commedia dalla trama poliziesca a tratti thriller tra le più divertenti del sua repertorio, affronta temi di grande attualità, la violenza sulle donne e la recidività dei reati, ma con rispetto e sincerità e con quell’ironia che suscita la risata regalando la riflessione. Al centro della vicenda, sviluppata dapprima in un commissariato di provincia e poi in una lussuosa casa di montagna, c’è l’integerrimo vice questore Piscitelli, attorno alla cui caparbietà e fermezza di paladino della giustizia ruotano gli altri personaggi della vicenda: il suo anziano genitore affetto da Alzheimer, la sua badante rumena, ispettori, sovrintendenti ed agenti di polizia, il carnefice e la sua vittima predestinata. Ma quando tutto sembra scontato e lineare, tra imprevisti, azioni di polizia ed una serie di situazioni esilaranti ai limiti del grottesco, negli ultimi venti minuti della commedia si assisterà a ciò che nessuno mai avrebbe potuto prevedere… un colpo di scena degno di una pellicola cinematografica! (DAL COMUNICATO STAMPA)

Dal 9 al 26 maggio

Orari – Martedì – sabato: ore 20.45 – Domenica: ore 15.30

TEATRO CARCANO – Corso di Porta Romana 63 – 20122 Milano – Tel. 02.55.13.77 – www.teatrocarcano.com

PARENTI SERPENTI
Di Carmine Amoroso – Regia di Luciano Melchionna

Conosciuta dal grande pubblico grazie al film “cult” di Mario Monicelli del 1992, l’amara e divertente commedia di Carmine Amoroso racconta un Natale a casa degli anziani genitori che aspettano tutto l’anno quel momento per rivedere i figli ormai lontani. E se quest’anno gli amati genitori volessero chiedere qualcosa ai loro figli? Se volessero finalmente essere “accuditi”, chi si farà carico della loro richiesta?

Dal 9 al 19 maggio

Orari: Mar. e Ven. 19.30 – Mer., Gio., Sab. 20,30 – Dom.16.00

SPAZIO TERTULLIANO – Via Tertulliano, 70, 20137 Milano MI – Tel.: 320 687 4363 –   – www.spaziotertulliano.it

PROGRAMMAZIONE NON COMUNICATA

TEATRO MARTINITT – Via Pitteri 58 – 20134 Milano – Tel. 02.3658.0010 – www.teatromartinitt.it

GENITORI IN AFFITTO

di Fabrizio Nardi, Nico di Renzo, Mirko Cannella, Nicolò Innocenzi, Michele Iovane, Jey Libertino, Nazzareno Mattei – regia di Fabrizio Nardi

Questa è la storia di tre fratelli, Agostino, Giancarlo e Flavio, che abituati ai vantaggi di una vita indipendente e senza la presenza dei genitori, decidono di ristrutturare la casa in base ai propri bisogni; ma la notizia inaspettata del matrimonio porterà i ragazzi ad escogitare un piano per mandare all’aria le nozze. A ristrutturare la casa c’è Giovanni, un amico d’infanzia, che insieme alla ragazza delle pulizie, Rosy, si ritroverà coinvolto nel piano dei tre fratelli.

RECENSIONE

Dal 25 aprile al 12 maggio

Orari: Gio., Ven., Sab. ore 21 – Dom.: 18 – Sab. anche 17.30

[su_column size=”1/4″ center=”no” class=””]

TEATRO GEROLAMO – Piazza Cesare Beccaria – 20122 Milano – Tel. 02.45388221 – www.teatrogerolamo.it

Giacomino e mammà

GIACOMINO E MAMMÀ
di Santiago Carlos Oves / Jordi Galceran – Traduzione e regia: Enrico Ianniello

Enrico Ianniello trasporta una storia quotidiana e familiare in un minuscolo appartamento con terrazzino di un quartiere napoletano. Giacomino vorrebbe venderlo per riparare ai debiti e alle spese frivole della moglie; mammà, arzilla ottantaduenne alle prese con un nuovo amore, non intende lasciarlo per nessuna ragione. Un confronto serrato tra due epoche della vita, in bilico tra saggezza e ironia, tra ricette di cucina e attimi di profonda commozione.

Dal 10 al 12 maggio

Orari: Feriali ore 20 – Dom.  16.00

[/su_column]
MTM MANIFATTURE TEATRALI – TEATRO LITTA – Corso Magenta 24 – 20123 Milano – Tel. 02.8645.4545- www.mtmteatro.it
TUTTO QUELLO CHE VOLETE
di Matthieu Delaporte – Alexandre de la Patellière – traduzione Paola De Vergori –  regia e disegno luci Fabrizio Visconti
Lucie è una drammaturga di grande successo. Incapace di fantasia, scrive solo della sua vita, trascrivendo da sempre dialoghi, incontri, eventi che l’hanno vista protagonista, cercando, attraverso la finzione narrativa, di mettere la giusta distanza emotiva tra lei e il mondo in cui si trova. Eppure, incapace di vita, vive pienamente solo di quello che scrive. Sposata a un attore di successo parecchio più anziano di lei, da quando la sua vita si è fatta tranquilla e agiata ha smarrito completamente la sua vena creativa.
L’arrivo di Thomas, il nuovo vicino di casa, un non artista, sarà l’evento che sconvolgerà gli equilibri […]
Dal 6 al 12 maggio

Orari da Mar. a Sab.: 20.30 – Dom. 16.30

MTM MANIFATTURE TEATRALI – TEATRO LEONARDO – via Ampère 1 – 20131 Milano – Tel. 02.8645.4545 – www.mtmteatro.it

IO, VINCENT VAN GOGH
progetto e regia Corrado d’Elia

Van Gogh è l’artista più amato e più incompreso di sempre.
L’artista puro, il genio, quello che più di altri ha fatto della sua pittura una necessità. Quello che gronda anima ed emozione oltre che colore: lui non descrive ma interpreta, ricercando la sua verità.
Proprio per questo è uno degli uomini cui l’arte e la sensibilità moderna devono di più. C’è qualcosa in lui che tocca una corda universale, che coinvolge tutti.
da giovedì a sabato ore 20:30  – domenica ore 16:30

SPAZIO BANTERLE – TEATRO DEGLI INCAMMINATI – Largo Corsia dei Servi 4 – 20122 Milano – Tel. 3482656879 – www.camminati.it/spaziobanterle
Next 2008IL LEONE DEL ’43
Di Chiara Magri e Stefano Randisi – regia Stefano Randisi

 1943 Milano brucia. L’intento di annientare la città simbolo del Fascismo viene perseguito con ostinazione dalla RAF. Lo Zoo dei giardini pubblici di Porta Venezia è colpito in pieno durante un bombardamento e gli animali rimasti vengono sfollati all’autodromo di Monza. Tre storie, realmente accadute, unite in qualche modo dalla presenza selvaggia di un leone, in grado di sentire l’arrivo dei bombardieri prima che l’allarme suonasse. Tre esperienze di vita di gente comune, presentate come la trasmissione di una memoria che, attraverso l’emozione, rivive nel racconto dei fatti accaduti.

10 e 11 maggio

Orari: Ven.: 20.30 – Sab. 19.30 – Dom. 16.30

 TEATRO FONTANA – Via Gian Antonio Boltraffio 21 – 20159 Milano – Tel.02 690157311 – www.teatrofontana.it

TEATRO RAGAZZI 

per info 02 690157331

Mar. – Sab. Ore 20.30 – Dom. Ore 18.00

TEATRO–  Via Gaudenzio Ferrari, 11, 20123 Milano – Tel. 02 832 3156 – www.teatroi.org

Lo straniero

LO STRANIERO – UN FUNERALE
Da Albert Camus – Regia di Renzo Martinelli e Francesca Garolla

Il signor Meursault, protagonista e colpevole straniero, esempio di un vivere senza senso racconta un tempo almeno apparentemente molto simile al nostro. Del resto, Camus stesso scriveva: “Il pensiero è sempre in avanti. Vede troppo lontano, più lontano del corpo che è nel presente.” A partire da queste parole nasce la necessità di tentare una totale riscrittura. Pochissime sono le parole dell’autore, in un testo che ripercorre il romanzo interrogandosi non solo sulla vicenda narrata ma anche sul motivo per cui, ancora oggi, questa vicenda, questo libro, possa dirci qualcosa. 

Fino al 29 maggio

SOSTIENI SONDA.LIFE E IL SUPPLEMENTO DI RECENSIONI TEATRALI

Per la sostenibilità di Sonda.Life e del supplemento “Il Teatro a Milano”  e per consentirci di continuare nel nostro lavoro di ricerca e informazione sul tessuto sociale di Milano, potete aiutarci con il vostro contributo:

IBAN IT73B0501801600000012207163

Associazione culturale Sonda.Life
c/o Banca Popolare Etica
filiale di Milano via Melzo
Ogni contributo è prezioso e ci permette di continuare a sviluppare ulteriormente molteplici progetti a livello sociale e culturale

Grazie in anticipo e continuate a seguirci!

Associazione culturale Sonda.Life
sede legale via Nullo 19, 20129 Milano

 

Visualizza pagina