Risultati immagini per TEATRO MANZONI

QUEL POMERIGGIO DI UN GIORNO DA STAR

(Visto il 3 maggio 2018 al Teatro Manzoni)

Risultati immagini per teatro manzoni un pomeriggio

Di Gianni Clementi – Regia di Ennio Coltorti

TRA INDUSTRIALI E GIORNALISTI IN DISGRAZIA

Il Teatro Manzoni chiude la sua stagione teatrale in abbonamento con una commedia dal sapore tutto milanese.

È  in scena dal 3 al 20 maggio Quel pomeriggio di un giorno da star scritto dall’autore romano Gianni Clementi, che ha lavorato su un’idea di Corrado Tedeschi, per la regia di Ennio Coltorti.

La pièce ambientata a Milano racconta di un imprenditore brianzolo, Ambrogio Fumagalli (Corrado Tedeschi), erede della ditta di famiglia produttrice di biancheria intima che a causa di scelte inopportune e di una vita vissuta ben oltre le proprie possibilità economiche, si trova in un momento di grave crisi.

Invece di risolvere il problema con saggezza, come farebbe una persona normale, Ambrogio decide di percorrere, con l’aiuto del suo fedele ragioniere Arturo (Ennio Coltorti) una strada pericolosa e sicuramente non consona al suo status sociale di persona per bene e tutto sommato onesta: compiere una rapina alla banca!

Il titolo prende spunto dal film cult degli anni 70 “Un pomeriggio di un giorno da cani” che è stato modificato in “un giorno da star” per via del personaggio interpretato da Brigitta Boccoli, la spietata e agguerrita Marta Giacomazzi, giornalista in disgrazia, alla ricerca della celebrità perduta. La reporter senza scrupoli approfitta della situazione per imbastire una sorta di reality ambientato nella filiale della banca oggetto della rapina e con protagonisti i due inesperti e improvvisati rapinatori e i loro ostaggi.

La commedia attraverso l’ironia un po’ english di Corrado Tedeschi ci porta a riflettere sulle difficoltà economiche delle piccole imprese italiane che faticano a rimanere competitive sul mercato sempre più globalizzato e di conseguenza sulle scelte estreme che potrebbero spingere un imprenditore onesto pur di salvare la propria azienda.

Buona prova teatrale per tutto il cast che include oltre ai già citati attori anche Patricia Vezzulli, l’impiegata di banca, Claudio Moneta, il direttore della filiale, e Tullio Sorrentino, spassoso nella sua interpretazione di una guardia giurata albanese dall’accento romano e senza nessuna propensione per il lavoro che deve svolgere.

Nel complesso uno spettacolo gradevole anche se spesso non risulta particolarmente coinvolgente.

Marina Salonia

TEATRO MANZONI/FUORI ABBONAMENTO

Dal 23 al 25 maggio, fuori abbonamento, sarà presentato l’interessante e divertente  Di a da in con su per tra fra Shakespeare  scritto e diretto da Serena Sinigaglia che sarà affiancata in scena da Arianna Scommegna e Mattia Fabris. (ndr)