L’ASINO E IL CURATO – UN ESTRATTO DALL’EXCELSIOR

(Visto il 24 gennaio 2018 al Teatro Gerolamo)

Risultati immagini per l'asino del curato colla gerolamo

Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli

QUANDO LO SPETTACOLO SI FA POESIA

In scena fino al 28 gennaio “L’asino e il curato più una selezione del ballo Excelsior”, della Compagnia marionettistica Carlo Colla & figli, in un contesto che è il luogo ideale, il bellissimo Teatro Gerolamo, scrigno prezioso per uno spettacolo che è poesia.

Il testo scelto, in due tempi, è  un cavallo di battaglia della Compagnia, risale al 1879, ci sono l’asino Mario, il Curato, la Perpetua, il Sagrestano, i Briganti, il soldato piemontese e una serie di personaggi di contorno e di elementi, marginali al racconto, ma efficaci a creare l’atmosfera come la gallina che razzola nell’aia, l’uccellino in gabbia, il passare dei cani.
La recitazione dei personaggi, con meravigliose cadenze dialettali, è affidata alla registrazione di interpreti che hanno fatto la storia del teatro marionettistico tra cui Carla Colla, Carlo III Colla, e il purtroppo recentemente scomparso Eugenio Monti Colla che è la voce del Sagrestano oltre che il regista.

Si rimane affascinati dalle scenografie che sono vere e proprie opere d’arte, ricche di particolari, di elementi scenici che completano il muoversi armonioso delle marionette, dai cambi di costume e di sfondi, dalla perizia tecnica dei marionettisti che permettono una fluidità di racconto che coinvolge.

L’estratto del ballo Excelsior, la lotta tra Oscurantismo e Luce, suonata dal vivo a quattro mani dai pianisti Danilo Lorenzini e Daniele Sozzani Desperati e dal violinista Luca Santaniello, è un bellissimo momento in cui musica, scenografia,  movimenti si fondono, emozionando.

E all’alzarsi del sipario, a ricevere gli applausi, sul palco ci sono i marionettisti, inginocchiati accanto ai loro personaggi, giovani che danno il senso di un’arte che nulla ha di obsoleto, ma tanto da offrire.

Claudia Pinelli