L’ADALGISA

(Visto al Teatro Gerolamo il 22 maggio)

Risultati immagini per gerolamo l'adalgisa

Di Carlo Emilio Gadda – Regia di Marco Rampoldi

IL GRANDE FASCINO DI UNA POPOLANA MILANESE

Anna Nogara entra in scena percorrendo la platea, dopo aver sbattuto una porta. La recitazione è da subito incisiva, mentre i gesti misurati sembrano quasi accarezzare il testo e daranno il là alle immagini che accompagneranno il racconto.

Lei è  “l’ Adalgisa”, personaggio nato dalla penna di Carlo Emilio Gadda, popolana milanese senza quarti di nobiltà, stiratrice ma dotata di una voce che la porterà a esibirsi come cantante  nelle sale milanesi – dal Fossati al Carcano- e a essere indipendente, finché  accetterà “il Carlo” come marito e farà quella scalata sociale “con ottavino di palco alla Scala” che non le risparmierà  l’ostilità e il dileggio della famiglia di lui e della borghesia milanese del tempo. Ormai vedova, con due figli, racconta di Carlo  -ragioniere con la passione per i francobolli e soprattutto per i coleotteri- e si racconta  con sguardo disincantato, con parole schiette e milanesi che fanno emergere la semplicità e contemporaneamente la dignità e la forza di questa donna, pur nella sofferenza della non accettazione da parte di quel mondo che ormai è anche il suo.

Bravissima e coinvolgente Anna Nogara, in questo testo che è un ritratto non solo femminile ma anche un vivido spaccato della società e di  Milano nei primi decenni del secolo scorso.

“L’ Adalgisa”, con la regia di Marco Rampoldi, è andato in scena il 22 e il 23 maggio al Teatro Gerolamo.

Claudia Pinelli