TREATRO FONTANA
Risultati immagini per TEATRO FONTANATRADIMENTI

Fino al 24 novembre 2019 

DI HAROLD PINTER
TRADUZIONE DI ALESSANDRA SERRA
REGIA MICHELE SINISI
CONSULENZA ARTISTICA FRANCESCO M. ASSELTA
CON STEFANO BRASCHI, STEFANIA MEDRI E MICHELE SINISI
SCENE FEDERICO BIANCALANI
AIUTO REGIA NICOLÒ VALANDRO
PH LUCA DEL PIA
PRODUZIONE ELSINOR CENTRO DI PRODUZIONE TEATRALE
SELEZIONATO A NEXT-LABORATORIO DELLE IDEE

Spettacolo inserito in abbonamento Invito a Teatro


Visto da Claudia Pinelli al Fontana il 13 novembre 2019

TRADIMENTI

UN PINTER POCO COINVOLGENTE

Tradimenti del drammaturgo inglese Harold Pinter, in scena al Teatro Fontana dal 12 al 24 novembre, è un percorso a ritroso di una storia d’amore extraconiugale i cui  protagonisti si ritrovano quando il rapporto è finito e come un nastro tutto si riavvolge  fino al momento iniziale quando esplose la passione.
Risultati immagini per TEATRO FONTANA TRADIMENTIBella la scenografia con un tabellone che illumina parole per collocare nel tempo e nello spazio i dialoghi tra i tre protagonisti di un menage di non detto, accettazione, violenza, bugie, ammissioni, tutto collocato negli anni ‘70 del ‘900 con una collocazione temporale necessaria per capire rapporti e dinamiche.
Il ripercorrere manca di dinamismo, con scelte registiche non facilmente comprensibili,  mentre emerge l’ipocrisia dei rapporti di un mondo di intellettuali che nel cadere delle maschere mostrano  pochezza e meschinità . Particolare la regia di Michele Sinisi, anche in scena nel ruolo del marito, con la scelta di un lungo intervallo musicale in cui lei, Stefania Medri nel ruolo della moglie futura amante, è l’unica a ballare, mentre il  marito e l’amico futuro amante, Stefano Braschi, guardano.
Un lavoro complesso, con alcuni aspetti interessanti che però non riesce a trovare completamente corde di coinvolgimento e di cui sfugge l’intento.

Claudia Pinelli