Teatro ManzoniIL PADRE

Di Florian Zeller – Regia di Piero Maccarinelli 

 (Visto al Teatro Manzoni il 10  gennaio 2019)

LE MEMORIE PERDUTE DI HABER

Arriva sul palcoscenico del Manzoni lo spettacolo “Il Padre” (Le Père), in scena sino al 27 gennaio, scritto da Florian Zeller, un giovane drammaturgo francese, vincitore nel 2014 del prestigioso Premio Molière, molto apprezzato nei teatri europei per i suoi testi brillanti ma nello stesso tempo carichi di ricerca introspettiva.
Anche questa pièce infatti contiene tutti questi ingredienti trattando del morbo di  Alzheimer, una delle malattie più emotivamente dolorose dei giorni nostri. L’autore riesce però a dare spazio a momenti di leggerezza e ironia sapientemente mescolati a momenti di pura commozione.
All’aprirsi del sipario c’è Andrea (Alessandro Haber) nel suo elegante appartamento di Parigi a  colloquio con la figlia Anna (Lucrezia Lante della Rovere). L’ennesima badante se n’è andata, accusata ingiustamente da Andrea di averlo addirittura derubato del suo prezioso orologio. Anna preoccupata per suo padre che da tempo dà segni di confusione mentale, ma che orgogliosamente sostiene di non avere bisogno di nessuno, vuole dare una soluzione al problema perché si rende conto che ormai non può più stare da solo. Decide pertanto di ospitarlo a casa sua in attesa di trovare una nuova badante che possa piacere a suo padre, se no, a malincuore dovrà prendere in considerazione l’idea di portarlo in una casa di riposo per anziani.
Risultati immagini per il padre al manzoniLa magistrale interpretazione di Haber ci farà assistere agli altalenanti cambi di umore di Andrea tipici del progredire della malattia: Andrea sarà lucido, burbero, smarrito, affettuoso, aggressivo, infantile, comico. Un susseguirsi di parecchi cambi di scena, in cui saranno presenti altri quattro interpreti (Paolo Giovannucci, Daniela Scarlatti, Ilaria Genatiempo, Riccardo Floris), nei quali anche lo spettatore si troverà smarrito e dubbioso sull’identità dei personaggi, ci costringerà a vivere il dramma del protagonista. Il regista Piero Maccarinelli ha scelto un adattamento teatrale nel quale lo spettatore non vede le scene in una sequenza logica ma le percepisce come le vive Andrea: i tempi si confondono, le immagini si cancellano, le identità si scambiano.
Immagine correlataDall’iniziale stato di confusione Andrea passerà a una vera e propria regressione che in ultimo lo porterà a credere di essere ancora un bimbo che aspetta la sua mamma che lo deve portare a casa. Ma in un momento di lucidità tornerà padre e in una scena molto toccante abbraccerà la figlia come solo un genitore sa fare!
La pièce si conclude con la scena in cui Andrea, che si trova in una stanza di un ricovero, viene accompagnato da un’infermiera a fare una passeggiata nel parco e lui la segue barcollando come un bambino ai suoi primi passi. Cala così il sipario sullo spettacolo e emblematicamente sulla sua vita.
Al riaccendersi delle luci ti ritrovi scosso emotivamente e inquieto poiché il pensiero va inevitabilmente alle dolorose situazioni vissute personalmente con i propri genitori anziani.
Gli applausi fragorosi del pubblico accolgono Haber, Lucrezia Lante della Rovere e tutto l’affiatato cast di attori che hanno reso possibile questa ottima realizzazione. Da vedere.

Marina Salonia

 

                                                                    

VETRINA

LA PROGRAMMAZIONE NEI TEATRI MILANESI SEGUITI DA SONDA.LIFE

 Cerca lo spettacolo che fa per te tra quelli proposti da i teatri abitualmente seguiti da Teatro a Milano/Sonda.Life

CERCA


Archivio Settembre, Ottobre, Novembre, Dicembre


LEGGI

“Bisogna essere capaci di sognare” Nelson Mandela


SOSTIENI SONDA.LIFE E IL SUPPLEMENTO DI RECENSIONI TEATRALI

Per la sostenibilità di Sonda.Life e del supplemento “Il Teatro a Milano”  e per consentirci di continuare nel nostro lavoro di ricerca e informazione sul tessuto sociale di Milano, potete aiutarci con il vostro contributo:

IBAN IT73B0501801600000012207163Associazione culturale Sonda.Life
c/o Banca Popolare Etica
filiale di Milano via Melzo
Ogni contributo è prezioso e ci permette di continuare a sviluppare ulteriormente molteplici progetti a livello sociale e culturale

Grazie in anticipo e continuate a seguirci!

Associazione culturale Sonda.Life
sede legale via Nullo 19, 20129 Milano


Risultati immagini per maschere pompei