Alive!, diretto da Federico Bertozzi e inscenato dai Dummies Project, è uno specchio che riflette i

malinconici avvicendamenti di chi vi si riflette. Personaggi molto diversi anche da loro stessi (c’è per

esempio un personaggio transgender), unici e irriproducibili. Eppure, si definirebbero giocattoli prodotti in

serie in qualche fabbrica, ma realizzati con qualche errore e poi gettati nella discarica in cui si ambienta la

storia.