download

… PROVA A SOLLEVARTI DAL SUOLO… 2016 *

* (ndr) Volentieri  pubblichiamo un articolo/recensione dei primi spettacoli della rassegna dell’amico Alfonso Carlino (FoFò)

Ne è passata di acqua sotto i ponti…. così parlavano le tradizioni per individuare il tempo in una metafora che al sottoscritto piace moltissimo, nell’accezione positiva del termine Tempo, però!!
Ebbene siamo alla 5° edizione del festival e possiamo dire di essere più convinti e più “agguerriti” di prima…. dell’expo dei teatri.
Là ci eravamo lasciati e da qui riprendiamo il filo di Associazione Opera Liquida che si occupa di teatro-carcere…..”ho visto cose che  voi umani non potete nemmeno immaginare”…citazione a me molto cara… e noi di Opera Liquida siamo dei veri “Blade Runner”!!
A partire dalla nostra Direttrice Artistica e regista Ivana Trettel , passando attraverso Vittorio Mantovani, Carlo Bussetti, il sottoscritto, i ragazzi del laboratorio nella struttura detentiva di Milano Opera per arrivare a Maurizia Leonelli responsabile rapporti con la stampa e Maria Chiara Signorini collaboratrice stretta e splendida professionista che oramai da anni segue il gruppo “dentro” e “fuori” le mura!!.

Tornando all’acqua, tema molto caro all’Associazione – ci definiamo liquidi – nulla accade per caso e la nostra perseveranza e passione e il nostro LAVORO ci ha permesso di arrivare a ottenere uno spazio tutto nostro per le attivita esterne. Spazio che grazie alla volontà  della Direzione Idroscalo Città Metropolitana, del Provveditorato Regionale alle Carceri  Lombarde, della Direzione della I Casa di Reclusione Milano – Opera abbiamo inaugurato all’Idroscalo martedi 27settembre 2016 con un invito speciale alla cittadinanza, agli operatori e alle istituzioni.

angeliNella cornice suggestiva del “mare di Milano” al tramonto, Opera Liquida ha regalato a tutti i presenti un particolare e unico spettacolo carico di emozionanti vibrazioni del gruppo Silence Teatro…”come angeli dal cielo”…incantando me ed i presenti, a prova che la bellezza ricerca bellezza e infonde negli animi, anche quelli più scuri, il senso reale della vita…il sentimento…. (foto di Simona Giuggio per gentile concessione del Festival “Opera Liquida”). Solo chi ha il coraggio di mostrarlo in tutte le sue dinamiche da il senso alle relazioni, senza!?….le stesse relazioni fra persone rimangono scherne di sapore, condizionabili e superficialmente vere.


Ieri sera, invece si è aperta al pubblico tutto, il 5°Festival con la prima di quattro performance e quattro appuntamenti teatrali che ci vede anche noi impegnati nell’ultima data nel teatro del carcere di Milano Opera, che la compagnia ed il laboratorio hanno già da 4 anni come “residenza teatro stabile”. Cosi la compagnia di Saluzzo, ospite ed ingaggiata, della Casa Di Reclusione Saluzzo(CN) ha deliziato i presenti all’Idroscalo nel NOSTRO SPAZIO ESTERNO, incantando!!!

saluzzoAttraverso una particolarissima rivisitazione della favola di Cappuccetto Rosso con l’occhio obbiettivo del personaggio del Lupo, otto bravissimi attori, reclusi ed ex reclusi_come noi!_ hanno fatto lievitare gli animi dei presenti donandoci una serata “fra pochi intimi” indimenticabile e, per la particolarità che distingue l’arte del  teatro, irripetibile per emozione ed unicità!!! Sono lusingato e siamo fieri tutti NOI di OpEra Liquida di essere parte della “categoria”. Quale?…direte VOI “interfacciati”….quella di chi con la Volontà, il Lavoro e l’Amore realizza i propri sogni!!
Il nostro lo era nel lontano 2008, oggi, se volete, seguendoci vi faremo partecipi di questo viaggio incantevole……….
“……..io che credevo alle favole e non capivo le logiche….è una fortuna che…….SONO ANCORA VIVO!!!!!!…..”

Alfonso Carlino
al secolo e……… per OpLi, FoFò!!
p.s.seguiteci sul sito e la pagina facebook..opera l
iquida

TORNA