GLI SPETTACOLI

STRANIERI
ore 20.30 | Piccolo Teatro Grassi
♦ STRANIERI
di Antonio Tarantino – regia Gianluca Merolli

Tramedautore apre la XX edizione con un omaggio ad Antonio Tarantino, proponendo uno dei suoi testi più potenti e misteriosi. Stranieri affronta il tema della paura del diverso da un punto di vista inconsueto e alienante, partendo dalle urla di un uomo, ormai alla fine dei suoi giorni, barricato nella sua casa e nella sua solitudine. Fuori, bussano alla porta: sono la moglie e il figlio, due stranieri. Vengono da un altro paese, quello dei morti, sono tornati per accompagnarlo nell’ultimo ballo. Anche se l’uomo insulta e minaccia, i due ospiti continuano a bussare senza fretta, come sapendo che, se anche la porta non verrà aperta, saranno le pareti a sciogliersi inesorabilmente, cancellando ogni confine tra il dentro e il fuori, tra chi si rifugia nella propria casa e chi è considerato straniero.


ore 20.30 | Piccolo Teatro Studio Melato
♦ FREETIME
di Gian Maria Cervo e Fratelli Presnyakov – regia Pierpaolo Sepe

Il testo è un mix di farsa arrabbiata, detective story, action movie e ruminazione filosofica che, partendo dal crollo della Lehman Brothers, si muove nelle oscure atmosfere dell’economia contemporanea, attraversando gli ultimi dieci delicati anni di storia europea e globale. Adamo si trova in una specie di camera di albergo. Nella stessa stanza c’è un ventenne nudo, legato e imbavagliato: il nipote dell’ex primo ministro spagnolo Mariano Rajoy. Adamo parla con qualcuno al telefono, ha con sé nella stanza l’ostaggio e lo ucciderà con delle banderillas come da accordi. Ma in un‘opera contemporanea ci sono così tante cose stravaganti che possono accadere…


MUSEO ANTROPOLOGICOore 18.30 e 20.30 | Piccolo Teatro Studio Melato
♦ MAD – MUSEO ANTROPOLOGICO DEL DANZATORE
Orbita danzata su vasti spazi per un’ostinata sinfonia di strada
di Balletto Civile – un progetto di Michela Lucenti

Balletto Civile crea un’installazione di storie, fatta di storie di uomini e donne che hanno dedicato il loro corpo al tempio sacro della Danza.
In MAD i danzatori/attori sono dieci, ognuno è protagonista del proprio capitolo fisico.
I corpi stanno in uno spazio protetto, sospeso, un luogo dove il pensiero creativo è esploso. Ogni capitolo offre una detonazione, ogni capitolo è un tentativo d’ esposizione, un pezzo unico.


Questa-lettera-sul-pagliaccio-mortoore 20.30 | Piccolo Teatro Grassi
♦ QUESTA LETTERA SUL PAGLIACCIO MORTO
di Davide Pascarella

Questa lettera sul pagliaccio morto è la storia di una macchinista che investe con il suo treno un pagliaccio su un monociclo, che cammina contromano sui binari. Figlio senza più madre, passato il tempo che lo ha reso uomo, lascia la carovana e trova casa nell’unico altro luogo dove un uomo senza casa e senza patria può vivere: il circo. La macchinista del treno da cui Zebbo Brkyglash si lascia investire, lascia che lui le racconti la sua vita, per poi raccontarla a noi, nel tentativo di scrivere una lettera ai suoi superiori che spieghi come sia stato possibile che quel pagliaccio sia finito sotto il suo treno.

NAUFRAGIUMore 20.30 | Piccolo Teatro Grassi
♦ NAUFRAGIUM – UNO STUDIO
di Sonia Antinori – regia Daria Lippi

Silvia Gallerano, in scena con l’autrice Sonia Antinori e la regista Daria Lippi, si confronta in Naufragium con gli anni della contestazione, esplorando gli effetti di quel fenomeno epocale attraverso gli occhi delle generazioni venute dopo: cosa rimane dopo il ’68, dopo la liberazione sessuale, dopo la vita comunitaria, dopo la Politica con la P maiuscola?…


LE MILLE E UNA NOTTEdalle 18.30  | Chiostro Nina Vinchi e Piccolo Teatro Grassi
♦ LE MILLE E UNA NOTTE
concept, regia, drammaturgia Silvia Rigon

Attraverso diversi linguaggi, che spaziano dalla danza al teatro partecipato, i racconti de Le mille e una notte prendono vita, articolati in una mostra e tre spettacoli.

MOSTRA/INSTALLAZIONE | Chiostro

La mostra presenta disegni, fotografie, materiali, sculture, testi tagliati nella composizione finale e può essere composta da ulteriori piccole installazioni sonore.

SPETTACOLO MORTE – IL FUOCO NELLE MIE OSSA

Shahrazàd, insieme alla sorella, ripercorre la storia delle giovani mogli del re, uccise dopo la prima notte di nozze, fondendo musica dal vivo, ombre, pupazzi e marionette.

SPETTACOLO POTERE – RIDERE DELLE DISGRAZIE ALTRUI

Una performance partecipativa che esplora le dinamiche di potere nei gruppi attraverso il gioco. Il progetto è stato sviluppato insieme ad adolescenti e giovani adulti; un’equipe di psicologia sociale dell’Università Bicocca e due game designer.

SPETTACOLO EROS – COME SI CHIAMA QUESTA?

Lo spettacolo, sviluppato in collaborazione con dei fisici dell’Università degli Studi di Milano, è un dialogo femminile sul mistero dell’atto amoroso. Le parole di un manoscritto arabo del ‘400 si intrecciano alle voci di donne over 70, all’interno di un laboratorio scientifico in cui si distilla il piacere. 




ore 20.30 | Piccolo Teatro Grassi
♦ LA CALCIATTRICE
di e con Lucia Mallardi – regia Stefano Sarra

One woman show autobiografico che ripercorre in un viaggio ironico tra dialetti e lingue straniere i trascorsi di Lucia Mallardi, come ex calciatrice semiprofessionista e artista, che ha portato in giro per il mondo il suo cappello e il pallone, creando un dialogo tra due elementi apparentemente così distanti.


TADDRARITEore 20.30 | Piccolo Teatro Grassi
♦ TADDRARITE
scritto e diretto da Luana Rondinelli

Taddrarite, ovvero pipistrelli e come gli animali notturni del titolo hanno sempre vissuto le tre donne protagoniste, chiuse in un buio metaforico di violenza e sopraffazioni domestiche. È sempre nella notte, nel corso della veglia funebre del marito di una di loro, che può essere svelata una verità inconfessabile, protette da un’oscurità in cui ci si può finalmente liberare di ciò che non era mai stato detto. Tre sorelle vegliano, come nelle vecchie tradizioni siciliane, il marito morto della sorella minore. Il velo del silenzio e delle bugie viene squarciato da un vortice di confessioni e dall’esplosione di emozioni, in un chiacchiericcio di musicalità e pungente ironia le donne vengono trascinate in un’atmosfera surreale.


Domenica 20 settembre
dalle ore 10.00 fino a tarda sera | Piccolo Teatro Grassi – Chiostro Nina Vinchi
♦ MARATONA PODCAST
in collaborazione con Audible e storielibere.fm

Una giornata dedicata alla scoperta delle 1000+1 possibilità di informazione, approfondimento culturale e puro intrattenimento che i podcast regalano ad ascoltatori, fruitori (casalinghi o commuters) e ad appassionati podcaster, esperti ma anche alle prime armi. Un appuntamento per testimoniare la grandissima affinità tra il podcast e il mondo della drammaturgia e del teatro, nonchè la crossmedialità che contraddistingue il podcast come nuovo media degli Anni 20 del nuovo millennio.