Ritorna,sempre al Teatro Manzoni, Massimo Lopez & Tullio Solenghi Show di e con  Massimo Lopez e Tullio Solenghi
Pensiamo di fare cosa utile ai nostri lettori riproporre la recensione pubblicata su queste pagine nella scorsa stagione.
TEATRO MANZONI

Teatro Manzoni

DAL 09 GENNAIO 2020 AL 12 GENNAIO 2020

MASSIMO LOPEZ & TULLIO SOLENGHI SHOW

MASSIMO LOPEZ TULLIO SOLENGHI

SCRITTO DA MASSIMO LOPEZ E TULLIO SOLENGHI

CON LA JAZZ COMPANY
DIRETTA DAL M. GABRIELE COMEGLIO

MASSIMO LOPEZ & TULLIO SOLENGHI SOW

PIÙ CHE AMICI

Al Teatro Manzoni […] il pubblico milanese potrà godere del ritorno alle scene dello strepitoso duo Lopez-Solenghi che dopo ben 15 anni tornano a lavorare insieme proprio su questo palco sul quale avevano debuttato più di quarant’anni fa.

Lo spettacolo prende spunto dall’amicizia e dalla complicità che li lega ormai da molti anni, anni durante i quali i due mattatori hanno intrapreso strade diverse e che ora si ripropongono al pubblico di nuovo uniti con tutta la verve e l’entusiasmo che li aveva visti agli esordi della loro carriera quando formavano il trio insieme alla indimenticabile e indimenticata Anna Marchesini scomparsa nel 2016.

Lo spettacolo di cui sono autori è stato ideato proprio su quel divano sul quale anni addietro avevano scritto gli altri spettacoli con Anna. E infatti ci sarà spazio per una dedica molto emozionante rivolta alla loro storica compagna che i due hanno cercato di rendere il meno retorica possibile nonostante si avverta che il tutto sia stato concepito con la certezza di averla al proprio fianco come allora.

Sul palco un’orchestra jazz, diretta dal maestro Gabriele Comeglio, accompagnerà come una colonna sonora gli omaggi a grandi interpreti della musica italiana e internazionale. Le straordinarie voci di Lopez e Solenghi ci regaleranno un duetto di Frank Sinatra e Dean Martin, Gino Paolo e Ornella Vanoni, Simon & Garfunkel e poi ancora proporranno brani di Domenico Modugno, Patti Pravo (Lopez), Giorgio Gaber, Paolo Conte (Solenghi).

Come da tradizione non mancheranno parodie di personaggi televisivi (Maurizio Costanzo, Mughini) o di personaggi politici (Prodi, Berlusconi, Di Pietro, Conte).

Spassosissimo il momento in cui i due interpretano Papa Francesco e Papa Ratzinger immaginandoli in una conversazione di vita quotidiana nella quale si devono accordare sulla preparazione del pranzo.

Straordinaria la capacità di modulare la voce e di riprodurre cadenze, dialetti, inflessioni linguistiche facendo passare per esempio Massimo Lopez nel giro di un secondo da Prodi a Berlusconi spostandosi in modo emblematico da sinistra a destra o di Solenghi nell’interpretazione di un pilota di aereo che a secondo della città in cui deve atterrare comunica con i passeggeri utilizzando il dialetto del luogo.

Grande successo dunque per questo ritorno di Tullio e Massimo. Il pubblico ancora dimostra di non aver dimenticato i due artisti che hanno fatto della spensieratezza e della comicità il loro biglietto da visita.

Marina Salonia